COMUNICATI ECCLESIALI - PARROCCHIA SANT'ANDREA APOSTOLO

Sant'Andrea Apostolo

Benvenuti nel Sito della Parrocchia

LITURGIA DEL GIORNO LITURGIA DELLE ORE
Parrocchia S. Andrea Ap.
Menu, Parrocchia Sant' Andrea Apostolo, SMCV
Vai ai contenuti
“IL MONDO STA SOFFRENDO, NON è P
IL TEMPO DI EGOISMI E DIVISIONI”


"CESSINO LAFABBRICAZIONE E IL COMMERCIO DELLE ARMI"
(Papa Francesco - Pasqua 2020)



Ci si può spostare per andare in chiesa e negli altri luoghi di culto?
La risposta della Presidenza el Consiglio è stata positiva.
Parrocchia S. Andrea Apostolo
 Via Cavalieri di Vitt. Veneto N. 42
 Te. 3319872191-www.andreolani.it
 81055 SANTA MARIA CAPUA VETERE
  
    Carissime sorelle e fratelli,
 siccome in diverse Diocesi ci sono state delle difficoltà e la diffusione di note non precise sulla possibilità di andare in Chiesa privatamente, il nostro Vescovo, Mons. Visco, ci ha comunicato che il Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana in data 15 Aprile 2020 ha comunicato a tutti i Vescovi d’Italia che dopo la promulgazione del Decreto del 10 c.m. che ha prorogato fino al 3 maggio le limitazioni già in vigore, bisogna attenersi agli orientamenti precedentemente emanati.
 
Detto Decreto non prevede la chiusura delle chiese, fatta salva una diversa decisione da parte dell’Ordinario.
 
Perciò continuiamo ad osservare la linea degli Orientamenti precedenti che per la celebrazione della Messa ammette che “ per un minimo di dignità alla celebrazione stessa, accanto al celebrante sia assicurata la partecipazione di un diacono, di chi serve all’altare, oltre che di un lettore, un cantore, un organista ed, eventualmente, due operatori per la trasmissione”.
 
Tuttavia il  Ministero dell’Interno ribadisce che: “le celebrazioni liturgiche senza il concorso dei fedeli e limitate ai soli celebranti ed agli accoliti necessari per l’officiatura del rito non rientrano nel divieto normativo”.
 
Quanto alla possibilità per il fedele di recarsi in chiesa per un momento di preghiera personale, si tiene presente la risposta pubblicata il 15 aprile nel sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che recita: “L’accesso ai luoghi di culto è consentito, purché si evitino assembramenti e si assicuri tra i frequentatori la distanza non inferiore a un metro. È possibile raggiungere il luogo di culto più vicino a casa, intendendo tale spostamento per quanto possibile nelle prossimità della propria abitazione. Possono essere altresì raggiunti i luoghi di culto in occasione degli spostamenti comunque consentiti, cioè   quelli determinati da comprovate esigenze lavorative o da necessità, e che si trovino lungo il percorso già previsto, in modo che, in caso di controllo da parte delle forze dell'ordine, si possa esibire o rendere la prevista autodichiarazione. Resta ferma tuttavia la sospensione di tutte le cerimonie (pubbliche), anche religiose.
S. Maria C. V. 16 Aprile 2020
Sempre uniti in preghiera, Vostro Sac. Gennato Iodice
foto
foto
Coronavirus Vaticano, abolita la Lavanda dei Piedi nella messa del Giovedì Santo
 
 
Città del Vaticano – Il coronavirus ha letteralmente stravolto i riti di Pasqua. Visto che il problema emergenziale è ormai globale e riguarda il mondo intero, il Vaticano ha emanato nuove norme per uniformare le celebrazioni durante la settimana santa. Le disposizione sono state emanate dal dicastero per il Culto Divino presieduto dal cardinale Robert Sarah in un decreto in cui si precisa che «dove l'autorità civile ed ecclesiale ha dato restrizioni per non avere la partecipazione fisica dei fedeli, ci si deve attenere ad una serie di regole comuni».
 La celebrazione della Domenica della Palme dovrà avvenire “all’interno dell’edificio sacro” e si richiede che le cattedrali adottino “la seconda forma prevista dal Messale Romano, nelle chiese Parrocchiali e negli altri luoghi la terza”.
 Tanto per cominciare il vescovo e i fedeli possono celebrare andando tutto il streaming o utilizzando i mezzi di comunicazione telematica.
Il passaggio più significativo riguarda il giovedì santo, il rito che ricorda l'ultima cena di Cristo. Mentre si concede eccezionalmente che tutti i sacerdoti della parrocchia possano concelebrare in questo giorno, in un luogo adatto (ma senza il popolo), la lavanda dei piedi già facoltativa si omette. Al termine della messa si omette anche la processione e il Santissimo Sacramento si custodisca in un tabernacolo. Tutto per evitare il più possibile i contagi.
 Venerdì Santo: il vescovo o il parroco celebreranno la Passione del Signore. Nella preghiera il vescovo avrà cura di stabilire una speciale intenzione per i malati, i morti o chi si trova in una situazione di smarrimento.
 Domenica di Pasqua e Veglia Pasquale: si celebra solo nelle chiese cattedrali e parrocchiali in misura della reale possibilità stabilita da chi di dovere. Si omette l'accensione del fuoco, si accende il cero e omessa la processione si esegue l'annunzio pasquale. Non si fano battesimi, ma soltanto si rinnovano le promesse battesimali.
 Le processioni potranno essere trasferite in altri giorni convenienti, per esempio il 14 e 15 settembre.
Comunicato ufficiale CEI: Sospensione ufficiale di tutte le celebrazioni fino al 3 aprile 2020
  
Comunicato dell’8 marzo 2020
 Invitiamo i nostri sacerdoti a sospendere nelle chiese la celebrazione dell’Eucaristia “in forma pubblica” fino al 3 aprile p.v., salvo diverse successive indicazioni. I sacerdoti sono invitati a celebrare l’Eucaristia in comunione spirituale con le proprie comunità e a sostegno dei malati e di chi se ne prende cura.
 La mancanza della S. Messa porti a riscoprire la preghiera in famiglia, la meditazione della Parola di Dio e i gesti di carità. I fedeli siano invitati a partecipare alle celebrazioni trasmesse attraverso mezzi radio-televisivi o via internet.
 Questa scelta dolorosa e triste rappresenta un gesto di carità e saggezza pastorale verso i fedeli e un atto di responsabilità ecclesiale e civile, nella condivisione della comune cittadinanza tra i credenti e il resto della collettività. Come sottolinea la CEI “si tratta di un passaggio fortemente restrittivo, la cui accoglienza incontra sofferenze e difficoltà nei Pastori, nei sacerdoti e nei fedeli. L’accoglienza del Decreto è mediata unicamente dalla volontà di fare, anche in questo frangente, la propria parte per contribuire alla tutela della salute pubblica”.
 Nel confermare da parte nostra la validità delle precauzioni indicate nel nostro precedente comunicato, stabiliamo inoltre:
 L’accesso ai luoghi di culto è consentito per la preghiera personale e l’incontro con i sacerdoti che, generosamente, si rendono disponibili al sostegno spirituale e al sacramento della Riconciliazione, a condizione che siano adottate misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro;
 La sospensione delle celebrazioni, feriali e festive, riguarda anche i sacramenti (prime comunioni e cresime), i sacramentali, le liturgie quali la Via Crucis, indipendentemente che avvengano in luoghi chiusi o aperti;
 Sono sospese anche le S. Messe esequiali, in attesa di essere celebrate quando si concluderà questa fase, mentre è consentita la benedizione della salma alla presenza dei soli familiari;
 Siano sospesi gli incontri del catechismo e delle altre attività formative e di oratorio fino al permanere della sospensione delle attività scolastiche; nel frattempo chiediamo ai sacerdoti e ai catechisti, in collaborazione con le famiglie, la disponibilità a mantenere vivo e creativamente costante il rapporto con il gruppo dei bambini e dei ragazzi, valorizzando le possibilità offerte dai social e attraverso altre forme di condivisione e di collegamento.
 Sono sospese tutte le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura svolti in ogni luogo sia pubblico sia privato;
 Le attività caritative (mense e centri di ascolto) continueranno con le attenzioni di precauzione e di sicurezza richieste dal Decreto.
 La Chiesa “assicura la vicinanza della preghiera a quanti sono colpiti e ai loro familiari; agli anziani, esposti più di altri alla solitudine; ai medici, agli infermieri e agli operatori sanitari, al loro prezioso ed edificante servizio; a quanti sono preoccupati per le pesanti conseguenze di questa crisi sul piano lavorativo ed economico; a chi ha responsabilità scientifiche e politiche di tutela della salute pubblica”.
Su tutti invochiamo di cuore la benedizione del Signore, per intercessione della Vergine Maria.
 
foto
CARISSIME SORELLE E FRATELLI,

  In ottemperanza a quanto disposto dal nostro Vescovo, che riprende quanto stabilito dalle autorità civili e dai Vescovi Italiani sul comportamento da tenere in questo periodo per prevenire il contagio dal CORONAVIRUS siamo tutti invitati a non farci distrarre dalla paura del virus ma a guardare e a vivere il significato profondo del tempo quaresimale.
 
Resta importante in questo tempo di quaresima assumere atteggiamenti di umiltà, di carità, di ascolto della parola di Dio e, come scrivono i Vescovi della Campania “di chiedere a Dio forza e costanza nella prova”.
 
Come cittadini italiani, i nostri vescovi ci invitano ad attenerci anche alle varie  disposizioni che vengono indicate dalle autorità civili.
 
Tutte le decisioni delle varie celebrazioni già programmate o da programmarsi saranno prese sempre in sintonia con le direttive dei nostri Vescovi e delle autorità civili.
 
Pertanto invito tutti a seguire i suggerimenti che vado pubblicando di volta in volta sul sito WEB della Parrocchia.
 
Invito tutti a prendere visione di quanto segue:
 
Tutte le celebrazioni delle S. Messe, delle Cresime del Catechismo e delle alttre attività parrocchiali sono sospese fino al 3 aprile. Per le esequie  e altre celebrazioni si seguono le direttive del Vescovo.
Ogni mattina dalle ore 8,30 fino alle ore 10,30 e
 
Ogni giovedì sera dalle ore 18,30 fino alle ore 19,30
 
la chiesa resta aperta per tutti quelli che intendono venire e pregare singolarmente.
 
Il Signore ascolti le nostre suppliche e benedica tutti
Sac. Gennaro Iodice
foto
foto
foto
 
Parrocchia S. Andrea Apostolo
 
Via Cavalieri di Vitt. Veneto N. 42
 
Te. 3319872191-www.andreolani.it
 
81055 SANTA MARIA CAPUA VETERE
 
 
Ai genitori dei ragazzi della catechesi di IV elementare
 
Loro sedi
 
    Carissimi fratelli e sorelle, con la ripresa del cammino formativo dei nostri ragazzi, riprendiamo anche gli incontri con voi per comunicarci i nostri comuni intenti.
 
Il mese di Ottobre dedicato alle missioni ci ha ricordato che siamo battezzati e perciò inviati. Tutti siamo inviati ad annunciare il Vangelo: i genitori sono i primi annunciatori  del vangelo per i propri figli.
 
Perciò in questo cammino di formazione cerchiamo di privilegiare anzitutto il vangelo, l’annunzio, la formazione e poi tutto il resto.
 
L’incontro con voi genitori lo terremo
 
GIORNO 17 NOVEMBRE alle ore 16,00
 
nella nostra chiesa parrocchiale.
 
All’ordine del giorno ci saranno:
 
·        Un momento di preghiera
 
·        Riflessione spirituale
 
·        Varie sull’inizio del nuovo anno catechistico
 
·        I gruppi dei tre turni li fa il parroco con i catechisti
 
Nell’intento di rendervi parte attiva e responsabile di questo cammino, vi comunichiamo che, nel caso in cui vi si presentasse la necessità di uno spostamento di vostro/a figlio/a da un turno all’altro, sarà vostro compito cercare un’altra famiglia disposta ad effettuare tale cambio di turno, comunicarlo al parroco o alla catechista interessata e poi si attua il cambio.
 
Il tutto dovrà avvenire nel rispetto dell’omogeneità di numero dei tre gruppi, pena l’inammissibilità dello scambio.
 
Il Signore ci accompagni e illumini e fortifichi i nostri ragazzi nel proseguire il cammino già intrapreso e ci conceda la grazia di viverlo, assieme a loro, nel segno della disponibilità e della collaborazione reciproche.
 
Sempre uniti nella preghiera,
 
Il Parroco e i/le Catechiste/i tutti/e
 
 
 
 
Consultate il sito: www.andreolani.it,  e la pagina facebook: S-Andrea-Dei Lagni

Copyright © 2008-2020 Parrocchia S.Andrea Apostolo- Tutti i diritti riservati-.

Data Ora:

Data Ultimo Aggiornamento del Sito: 06/10/2020
contatori internet
contatori internet
contatori internet
Torna ai contenuti