PARROCCHIA SANT'ANDREA APOSTOLO

Benvenuti nel sito della Parrocchia
Sant'Andrea Apostolo


www.andreolani.it

cod. fisc.: 94000610611

Vai ai contenuti
         
       
 
25 agosto 2019 XXI Domenica per annum-Anno C
 
 
PREGHIERA
 
 
Padre, spesso siamo figli ansiosi
 
di giocarci la vita in tutta autonomia,
curiosi di vivere lontani da Te.
Spesso il peccato ci conduce
 
su strade diverse da quelle tracciate da Te.
Spirito Consolatore, donami il senso del bisogno di Dio,
smonta il mio perbenismo,
fa’ che io non basti mai a me stesso
e sconfiggi la mia superbia e il mio orgoglio.
Signore Gesù, non sempre è facile seguirti
 
verso Gerusalemme,
a volte la strada è in salita e va verso la croce,
la porta è stretta,
ma quando mi sembra di non farcela più
arriva il tuo aiuto, la tua grazia, un segno della tua bontà
in un sorriso, in una parola, in una mano tesa. Amen
4 agosto 2019: 18ma DOMENICA PER ANNUM Anno C
 
 
 
PREGHIERA
 
 
Signore Gesù,
 
oggi ci metti davanti alla realtà:
 
nessuno di noi può prevedere
 
quando terminerà la nostra esistenza
 
la morte può arrivare in qualsiasi momento.
 
Non saranno i nostri beni a tenerla lontana,
 
non sarà la nostra abbondanza
 
a ritardare l’appuntamento.
 
Ecco perché, tu, o Signore, ci inviti
 
ad una saggezza evangelica:
 
usare quello che abbiamo
 
per aiutare coloro che sono nella miseria
 
e così arricchire davanti a Dio
 
perché quello è l’unico tesoro
 
che non viene meno
 
e non è soggetto a svalutazioni;
 
Signore aiutaci a non lasciarci abbagliare
 
da ciò che non ci può ottenere la felicità.         
 
Pregare è gratis
non ha effetti collaterali e migliora la salute!
 
 Uno dei motivi per cui siamo diventati consumatori cronici di prozac (farmaco antidepressivo)o simili è che abbiamo perso la preghiera.

 LA PREGHIERA
 
Vi aspettavate qualcosa di meglio?
Pazienza, la vita è piena di delusioni.
Una persona che preghi seriamente fabbrica endorfine e le endorfine fanno stare benissimo e curano il cancro. Nelle miriadi di informazioni che ci arrivano, questa manca sempre.
Pregare è gratis e non ha effetti collaterali. Uno dei motivi per cui siamo diventati consumatori cronici di Prozac o simili è che abbiamo perso la preghiera.
Pregare, come qualsiasi attività umana necessita di allenamento. Se non siamo abituati non siamo capaci. Quindi eliminiamo le idee sbagliate. “Per pregare male tanto vale non farlo” è un’idea sbagliata.
Al contrario, se preghiamo male e non molliamo e continuiamo a farlo tutti i giorni dopo un po’ miglioriamo e riusciamo e tenere l’attenzione concentrata per diversi versi sul vero significato delle parole, dopo un po’ se non molliamo quelle parole le sentiamo cognitivamente per tutta la durata della preghiera e poi cominciamo a sentirle emotivamente. La preghiera è una forma di meditazione, intendendo per meditazione la capacità di tenere l’attenzione fissa su un determinato oggetto (le parole della preghiera e il suo significato) che è difficilissimo. Il nostro pensiero tende costantemente ad andare in giro e a pensare agli affari nostri. È così che funziona la mente.
Quindi per cercare di pregare avete pregato da schifo con la mente che andava in continuazione da “dove è la giacca nera, vuoi vedere che l’ho portata in lavanderia e non me lo ricordo” a “forse per la prossima settimana perdo un chilo”. Bene.
Dal punto di vista teologico vale moltissimo: vuol dire che abbiamo fatto un grosso sforzo, cioè un sacrificio, per dire la preghiera mentre la nostra mente voleva andare in giro. Sacrifico viene dal latino e vuol dire sacrum facere, fare sacro. (Silvana De Mari)
orario celebrazioni parrocchiali
Data Ora:

Data Ultimo Aggiornamento del Sito: 06/10/2019
Copyright © 2008-2013 Parrocchia S.Andrea Apostolo- Tutti i diritti riservati-.
Torna ai contenuti